Aglio crudo e cipolle elisir di lunga vita

La fitoterapia contro colesterolo e malattie vascolari

Esiste un menù per ridurre il rischio di ammalarsi, alimenti da usare come armi specifiche contro determinati tipi di patologie. E con il menù, c’è una lezione che viene dal passato, dall’esperienza degli antichi confermata scientificamente ai giorni nostri. «Da quel che mangiamo – spiega il coordinatore dei progetti di medicina non convenzionale per l’Asl 2, Rosario Pennacchio – dipende anche il nostro stato di benessere. E tra i rimedi antichi ci sono senz’altro aglio e cipolla».

L’aglio ha una funzione vermifuga, anticoagulante, proprietà antisettiche; aiuta a prevenire le malattie cardiovascolari e a ridurre il colesterolo. In più, ha una funzione antiossidante e vaso-dilatante, tanto che assieme al biancospino e a un estratto di foglie d’olivo è usato nei preparati di fitoterapia allo scopo di tenere sotto controllo la pressione cardiaca.

26

Ventisei calorie in un etto di cipolla e in più il bulbo contribui-
sce anche a ridurre grassi e zuccheri nel sangue

«Oggi l’aglio è inserito – spiega il responsabile dell’ambulatorio di agopuntura e fitoterapia dello sport dell’Asl 2, Gennaro Crispo – anche nella dieta degli sportivi, in quanto permette di contenere l’azione dei radicali liberi che si producono in quantità maggiore quando si pratica un’intensa attività fisica».

Anche la cipolla neutralizza i radicali liberi ed è un concentrato di sostanze benefiche. Seppure in misura minore rispetto all’aglio, ha proprietà antiaterosclerotiche, contiene infatti calcio, ferro, fosforo, zinco, sodio, potassio, vitamine. Contribuisce così a ridurre grassi e zuccheri nel sangue; abbassa la pressione; svolge un’azione fluidificante e antimicrobica.

La cipolla è inoltre un decongestionante pelvico, si usa nelle forme di prostatismo; è un ottimo diuretico e il bulbo cotto è un blando lassativo, grazie alla presenza di fibre.
Aglio e cipolla non sono, però, indicati per chi soffre di gastrite ulcerosa e per chi fa uso di antiaggreganti piastrinici. Mentre altri alimenti che bloccano l’azione dei radicali liberi (e quindi frenano innanzitutto l’invecchiamento precoce e le malattie degenerative) sono il pomodoro e il cioccolato.

«Il pomodoro – conclude il dottor Crispo – aiuta, tra l’altro, a prevenire il tumore alla prostata e la malattia coronarica ischemica. E il cioccolato (in particolare il cacao) ha poteri antiffiammatori e immuno-modulatori e produce un abbassamento della pressione massima arteriosa».

8

Otto ricerche sulle abitudini alimentari e gli stili di vita hanno confer-
mato le proprietà antitumo-
rali di aglio e cipolla

Maria Pirro

[da IL MATTINO dell’ 11 aprile 2007]