da:

“Lara Endreszl
Published: Giovedì, 18 Giugno 2009”

Il gusto salutare dell’aglio

Oltre a tenere lontani i vampiri, l’aglio è sempre stato considerato un amico dalla medicina. Celebrato come “spezia delle meraviglie”, è sempre stato considerato un rimedio per diversi disturbi. Oggigiorno l’aglio è usato nella fitoterapia – una medicina alternativa che usa gli estratti naturali per promuovere salute e benessere – ed è stato usato localmente per la cura dell’acne e come antizanzare.

Più l’aglio è forte, più contiene zolfo. Per molto tempo si pensava che lo zolfo fosse la chiave del potere medicinale dell’aglio. E’ emerso dagli studi di alcuni ricercatori che un acido è responsabile del sapore e delle proprietà guaritive dell’aglio. Un composto organico chiamato allicina potrebbe essere l’antiossidante responsabile. Una ricerca recente si è focalizzata sui modi in cui l’allicina lavora nel corpo.

Il direttore della ricerca, un professore di chimica della Queen’s University di Kingston, nell’Ontario, in Canada, Derek Pratt, spiega le ragioni sottostanti allo studio “Se veramente l’allicina è la responsabile dell’azione guaritiva dell’aglio, vogliamo saperne di più. Non capiamo come l’aglio possa contenere un antiossidante così efficiente, dato che non possiede nessun tipo dei composti solitamente all’originde dell’attività antiossidante delle piante, come i flavonoidi presenti nel tè verde o nell’uva.”

Il team di Pratt ha scoperto che l’allicina si scompone fino a diventare l’antiossidante che agisce nell’aglio. Pubblicata nel numero di gennaio del “Angewandte Chemie journal”, Pratt e i suoi colleghi hanno indagato in che modo l’allicina rende l’aglio “l’amico della medicina”. Tuttavia, occorrono ancora altre ricerche.

I benefici dell’aglio si dispiegano soprattutto nella sua forma cruda, che va usata con parsimonia. Alcune persone sono allergiche al bulbo, sviluppando, qualora lo mangino, sfoghi sulla pelle, mal di testa e un aumento della temperatura corporea. Queste reazioni allergiche potrebbero intensificarsi con il tempo e danneggiare il tratto digerente; ecco perché bisogna andare cauti con l’uso dell’aglio.

Un modo per evitare di avere l’alito che sa di aglio è quello di prendere gli integratori in forma di compresse. L’aglio è un potente antibiotico e può essere preso per il tempo necessario senza controindicazioni. Gli antiossidanti proteggono il corpo dai radicali liberi che minano le cellule del corpo. Dalle sperimentazioni cliniche è emerso che il corpo non riesce a opporre resistenza al bulbo dell’aglio, e da qui si deduce la valenza dei suoi benefici, a meno che non siate allergici, nel qual caso va assolutamente evitato.

Ancora non si sa se realmente se l’aglio disintossica il corpo dai metalli, abbassa la pressione sanguigna, libera dalle infezioni, riduce il livello di LDL, il colesterolo cattivo, e vi fa sentire in forma. Sicuramente, su di me ha un bell’effetto!

[da http://it.healthnews.com/salute-naturale/il-gusto-salutare-dellaglio-1964.html]