RSS
 

Aveva un cancro ai polmoni…

20 gen

Per una profonda riflessione sulla triste storia di Matteo Mastromauro, giornalista del TG5, che un giorno avverte uno strano disturbo… una sete incredibile e da quel giorno la sua vita cambierà per sempre.


Le considerazioni del Dott. Pasquale Aiese, medico e biologo:

Chi fa il mio lavoro (è davvero brutto dirlo) non è affatto stupito e non è assolutamente nuovo a storie di questo tipo…. il decorso e l’inevitabile destino già segnato sin dal primo momento in cui ci si trova ad affrontare una “certa diagnosi”.

Vi farei notare che il “diabete insipido” per le 5LB ha a che fare con conflitti frontali del relè degli zuccheri (alfa glucacone)e per un destrimane è relativo ad un conflitto di “paura ribrezzo verso qualcosa o qualcuno” per un mancino di “opporre resistenza, conflitto di doversi difendere da qualcuno o qualcosa in particolare”.

Quindi questa sete e la poliuria che ne consegue non ha niente a che fare con il tumore al polmone….la diagnosi è avvenuta facendo esami vari…partendo dal cervello perchè si crede che la causa del diabete insipido possa essere di natura ipofisaria (tumore ipofisario…e comunque non l’hanno trovato!!)…avranno visto qualcosa nell’area frontale a sx ma non conoscendo il cervello è…. una caccia alle streghe…come al solito!!

Poi la TC al torace di routine (lui nemmeno se ne preoccupava troppo perchè non fumava da circa 8 anni!!)….sta di fatto che il tumore è stato scoperto “accidentalmente”….non sappiamo da quanti anni non facesse una TC al polmone ma sicuramente da più di 8anni….quindi potremmo anche ipotizzare che il tumore lo avesse già da tanti anni …quindi quanto la “diagnosi” e le procedure (che hanno poi avuto seguito) hanno inciso sull’esito prognostico (rischio-relativo) ??….allora conoscendo le 5LB noi sappiamo quanto possa aver inciso sulla vita di questa persona l’impatto con il “maligno”….e questo nel suo “sentito” ad un livello di sopravvivenza “animale” nella sincronicità psichica-cerebrale-ed organica…

Fino ad oggi non ho conosciuto nessuna storia per la quale un adenocarcinoma polmonare sia arrivato tanto in avanti come prognosi. Questo sia facendo la chemio ma anche non facendola ma “credendo” comunque nel brutto male!! Infatti “percepire” di avere un male incurabile e non fare la chemio.. può essere ancora più mortale come posizione emotiva…. e ad una precisa tendenza verso la morte non si sopravvive affatto!!!…(conflitto del profugo e conflitto del talamo e in questo caso un ulteriore conflitto di paura che prende anche il “boccone” aria e fa ancora altro adenocarcionoma al polmone….un circolo vizioso pauroso!!!)

Per cui non facciamo la guerra a chi tenta con i pochi strumenti che ha (non conoscendo altro perchè brancola nel buio!!)…. di salvare una vita. Conosco diversi colleghi oncologi (non sono quelli che si fanno “belli” in TV) che non sono così sicuri di “guarire” qualcuno con questo che è il livello di conoscenza raggiunto oggi dalla medicina del “guasto chimico”…..anche loro sanno che l’esame psichico emozionale del paziente dovrebbe prevalere su tutto …e sono anche i primi ad avere la tremarella quando devono dare una diagnosi del genere (basta guardare nel video la sofferenza anche del collega che comunica il “verdetto” al povero giornalista!!)
….come si cura una persona che sa di star iniettando un veleno (così come il giornalista racconta nella sua storia)…???
Si dovrebbe fare una disamina seria sulla morte e questo da parte di tutti ….sia da parte di chi si propone con assolutismo bieco e insensato a favore della chemio …tacciando di ciarlataneria e di plagio chi cerca altre strade… o di follia o di psicopatia i pazienti che la rifiutano …ma una disamina seria la dovrebbero fare anche gli assolutisti “complottisti” alternativi… che credono che ci sia un disegno oscuro da qualche parte…e che credono che facendo battaglie politiche e di deficienza ideologica possa cambiare qualcosa……un invito a tutti a raccogliersi in silenzio per onorare un’altra persona che ha lasciato la sua vita..i suoi sogni ..le sue asprirazioni e i suoi affetti…anche per tutto questo….l’augurio di un futuro di condivisione, di pace e di confronto in nome della vera verità….per i nostri figli e le persone che amiamo e per l’umanità intera..

 

Attualità - Torna Indietro - Archivio Articoli