Curiosità

  • L’aglio è una pianta erbacea perenne di cui si conoscono circa 300 specie. In Italia ne crescono una trentina di specie, ma le due varietà più comuni sono l’aglio veneto (febbraio/aprile) e quello napoletano (giugno/settembre).
  • Scientificamente l’aglio comune è classificato come allium sativum. Cento grammi di aglio forniscono un’energia di 41 Kcalorie.
  • Nell’antico Egitto, l’aglio era considerato una pianta ‘sacra’. Agli schiavi che costruivano le piramidi ne veniva dato uno spicchio al giorno per aumentarne il rendimento e la resistenza agli sforzi.
  • L’espressione latina Allium olere significa letteralmente “puzzar d’aglio”. Ma nell’antica Roma, per senso traslato, serviva ad indicare anche chi apparteneva alla classe sociale più bassa.
  • L’uomo ha sempre attribuito all’aglio virtù scaramantiche. Nell’antichità trecce di aglio venivano poste in ogni casa come protezione contro gli spiriti maligni.
  • L’aglio rosso di Sulmona è una tipica coltivazione della Valle Peligna, in particolare della zona di Prezza e Campo di Fano. Questo aglio presenta caratteristiche uniche quali le dimensioni notevoli della testa e il colore rosso intenso della parte interna della pellicola.
  • A Santa Marina del Rey, nel nord della Spagna, migliaia di persone si raccolgono ogni anno nel mese di luglio per partecipare al tradizionale Festival dell’aglio.
  • A Tallin, capitale dell’Estonia, il ristorante Balthasar è, come recita la scritta posta sotto l’insegna, un ‘garlic restaurant‘ cioè un ristorante specializzato nel preparate pietanze con l’aglio.
  • L ’efficacia dell’allicina (il principio attivo dell’aglio) è massimo nell’aglio fresco e crudo. Diminuisce fortemente quando il bulbo viene conservato o manipolato.
    Volete neutralizzare o perlomeno ridurre l’effetto che ha l’aglio sull’alito? Masticate un po’ di prezzemolo o qualche chicco di caffè.
  • Se l’aglio risulta indigesto, abbiate cura di rimuovere il piccolo germoglio centrale di colore verde prima di cucinarlo o di ingerirlo.
  • L’aglio avrebbe anche notevoli virtù afrodisiache. In una puntata del programma “The Truth about Food” (La verita’ sul cibo), questo bulbo portentoso è stato presentato dal secondo canale della Bbc come “una alternativa naturale al Viagra”.
  • Nella lotta contro le zanzare, il comune di Soliera, nell’ assolata Bassa modenese, ci prova con ‘Mosquito Barrier’, ovvero un prodotto a base di succo di aglio che verrà sperimentato nel parco della Resistenza. Secondo alcuni scienziati californiani questo prodotto è particolarmente efficace contro le zanzare e, soprattutto, è del tutto innocuo per l’uomo. I trattamenti si protrarranno fino a fine agosto e saranno fatti al mattino con un atomizzatore. [da ansa.it]