Chi non conosce l’aglio?

Proprietà terapeutiche:

  • Antisettiche
    diminuisce l’infezione
  • Colagoghe
    stimola lo svuotamento delle cistifellea e ne evita il ristagno
  • Espettoranti
    espelle il catarro
  • Vermifughe
    espelle i vermi intestinali
  • Ipotensive
    diminuisce la pressione arteriosa
  • Antimicrobiche
    favorisce una forte azione anti influenzale, malarica, contro il tifo, l’ameba e la dissenteria bacillare
  • Ipoglicemizzante
    diminuisce lo zucchero nel sangue

La tabella delle proprietà terapeutiche è sufficiente per descriverne l’importanza.

Come si usa

  • Si mangia crudo, pestato o tritato, nelle insalate
  • Si tritano la sera prima due spicchi di aglio e qualche fogliolina di prezzemolo, e si aggiunge un cucchiaio di olio di oliva. Il giorno dopo si spalma il contenuto in tartine che si consumano a colazione.
  • Si fa una tintura mettendo 20 grammi di spicchi di aglio in litro di acqua a 70°. Si deve far macerare per almeno una settimana. Prenderne almeno 20 gocce, diluite in due dita d’acqua in un bicchiere due volte al giorno per quindici giorni.

CARDIOPATIA

  Alimenti consentiti Alimenti proibiti
Grassi Olio di oliva grassi animali, particolarmente maiale
Bevande Acque minerali, succhi di frutta, infusi di camomilla e di tiglio Vini, birra, liquori, aperitivi e caffè
Pane Pane e fette biscottate integrali, grissini Pane fresco salato, biscotti
Minestre Brodi vegetali e pastine glutinate, riso, paste asciutte, al burro crudo, all’olio crudo e al pomodoro fresco Tutti i brodi di carni rosse o bianche, i risotti, i pasticci conditi con salse piccanti, ragù ecc…
Carni Carni bianche, magre, bollite, ai ferri (in modeste quantità) Carni rosse, insaccate, conservate, il maiale, cacciagione e gli estratti di carne
Verdure Cotte e crude, tutte